Giovanni Amighetti

Giovanni Amighetti
Birth name
Giovanni Amighetti

Giovanni Amighetti é’ nato a Parma il 21 febbraio del 1971 ed un pianista, compositore, produttore musicale e di spettacoli live, tour e concerti.

ll nonno materno si chiamava Fernando Rota, violinista diplomato al conservatorio, fondatore di un circolo musicale e compositore (tra gli altri) di un celebre brano dedicato a Parma e alla Corale Verdi: la Stornellata Parmigiana (meglio conosciuta come Rondanen’na Pramzàna). Le parole furono scritte dalla moglie (e nonna di Giovanni) Tina Ferrari.

Dopo gli studii classici, ha fondato il gruppo d’avanguardia chiamato Fondamenta con il quale ha collaborato con l’indimenticato batterista degli Area Giulio Capiozzo, successivamente è passato dall’altra parte del mixer.

Ha lavorato per anni con Peter Gabriel nella Real World contribuendo a creare la scena italiana della World Music.A metà degli anni 90 ha fondato la casa di produzione Arvmusic che ha supportato artisti rappresentativi come i Terem Quartet, il talentuoso Ayub Ogada con il quale ha partecipato al concerto a Roma per la FAO davanti a cinquecentomila persone, e poi le collaborazioni con Mari Boine, e il fisarmonicista Vladimir Denissekov.

Ha collaborato con Fred Frith, un chitarrista inglese di culto, grande sperimentatore che vive in California, collaboratore di John Zorn (Masada etc), Bill Laswell e Robert Wyatt tra gli altri.

Ha scoperto, accompagnato e lanciato il giovane e talentuoso polistrumentista Guido Ponzini producendo il suo album Twilight, ha supportato anche la cantante franco/algerina Naziha Azzouz per il progetto Dardasha che ha visto la partecipazione del bravo Adel Salameh, virtuoso di uno strumento chiamato Oud, un liuto freetless costruito con legni mediorientali dalla timbrica evocativa ed arcaica.

Da segnalare nei suoi lavori la presenza di grandi percussionisti, Fulvio Maras e Helge A. Norbakken e violinisti come il jazzista Stefano Pastor.

Ha ideato e sostenuto il progetto Shan Qi, nel quale ha composto le musiche con Guo Yue (un talentuoso flautista cinese molto importante che ha lavorato per la colonna sonora de L’Ultimo Imperatore e Peter Gabriel) progetto che è una sintesi perfetta del suo lavoro di commistione e coabitazione di elementi eterogenei.

Registrato in presa diretta nei monti della Carnia, lasciando moltissimo al caso, anzi complicando gli elementi di proposito, ingarbugliando le carte per ottenere una miscela naturalmente impossibile.

Il progetto è stato nominato miglior DVD musicale in Germania nel 2009, notevole il contributo della splendida Wu Fei, virtuosa del Guzheng (uno strumento che si situa tra una Sitar ed un salterio) dalla voce angelica.Ha prodotto un album di ricerca flologico/musicale e riproposizione fedele della musica di Secondo Casadei, zio del più famoso Raoul, ma vero iniziatore e caposcuola del movimento detto liscio, estremamente curato nei particolari reclutando i migliori esecutori del genere.

Un bravissimo Moreno Conficconi detto il biondo al clarinetto ed il virtuoso Fiorenzo Tassinari al sax, l’onnipresente Ponzini al basso e Vince Vallicelli che proprio con Casadei ha cominciato la sua avventura musicale per poi investigare il Progressive, e il Blues fino a diventare uno dei migliori batteristi della scena nazionale. Curiosamente manca la Fisarmonica, ma è presto spiegato il mistero: il maestro Casadei infatti era un violinista.

Poi un progetto Nintendo per il Wii e una collaborazione con il maestro e grande flaustista Claudio Ferrarini per il progetto Wind Valley nel quale lottano (senza che nessuno prevalga) colpi metal e flauto sognante.

Ha prodotto l’acclamatissimo tour dei Genesis Piano Project di Adam Kromelow e Angelo di Loreto due pianisti talentuosissimi di formazione Jazz che hanno reinterpretato i brani più famosi dei Genesis., Un successo notevole. Sold Out nei teatri di tutta Italia, entusiasmo delirante da parte dei fan più sfegatati.

Sta lavorando ad un progetto per la NASA, sonorizzazioni per le loro conferenze e sta producendo artisti di fama internazionale con la sua etichetta Arvmusic.

Il progetto del chitarrista e cantante Faris Armine dei Tinarwen sulle affinità e similitudini (sono molte di più di quante non verrebbe da pensare) tra la musica Tuareg ed il Bues e il prossimo lavoro di Akai Seta no Namida.

L’ultimo lavoro del bassista Pier Bernardi, che ha voluto accanto a sè Ace il chitarrista degli Skunk AnansieMichael Urbano, batterista degli Smash Mouth, Sheryl Crow e Ligabue. Giovanni, in questo progetto, suona le tastiere.

A gennaio produrrà il disco di David Rhodes chitarrista di Peter Gabriel, sempre con l’ottimo bassista Pier Bernardi.

Gilbert