Interviste

Intervista a Matteo Brozzi – A cura di Gilbert Cerbara

Intervista a Matteo Brozzi – A cura di Gilbert Cerbara

Performer, cantante mi sembra riduttivo per Matteo. Frontman, ispiratore, ideologo dei Figli dei Fuori.

(Matteo scrivi pure di te tutto quello che vuoi…)

M. Eeeeeeeeeeeeehhh!!!!! hahahahahah

Ciao innanzitutto Matteo, benvenuto su Parmamusica. Ti porgo il saluto dei lettori che ci seguono ringraziandoti per aver il tempo che hai voluto dedicarci e per aver voluto rispondere alle nostre domande.

M. Ti voglio bene, grazie!

  1. La prima domanda è forse apparentemente la più banale. Cos’è la musica per te?

E’ un mezzo di comunicazione, quello che ho naturale in me; fa parte della mia natura. C’e’ chi comunica disegnando, dipingendo, sgommando in moto, chi fa comizi,chi pubblica foto , chi si fa i selfie alle chiappe…..il mio modo di comunicare e’ cantare…e’ un palco e chi mi trovo di fronte: canto l’amore, la contestazione e la provocazione……la musica per me e’ stimolarmi e stimolare .

Quando vedo in tv esseri viventi ( anche morenti) che dicono “ per me la musica e’ tutto! Vivo per lei!”…mi viene voglia di andare in bagno!! Mi pare che si perda un po’ il senso della vita: “tutto” e’ : la famiglia, l’amore, l’amicizia, il tuo amico a quattro zampe!! La musica e’ la colonna sonora del “tutto”, non è “tutto”: e’ l’indispensabile climax (nel senso narrativo del termine) per vivere e sognare…e’ colore e slancio in tutto cio’ che conta.

  1. Qual’è il genere di musica che ti piace ascoltare e suonare?

Ascolto tutto, sempre….tutto cio’ che mi stupisce e’ il mio genere d’ascolto : non importa sia dance, metal o classica. Ci sono cose che mi rompono le palle ed altre che amo e non e’ questione di genere, e’ questione di genio e/o capacita’. Da cantare, amo tutto cio’ che mi emoziona; dal brivido alla commozione….devo crederci io per primo se voglio dare cio’ che provo. La musica e’ un po’ come l’essere umano: non e’ il colore o il genere che ti fa dire cosa sia meglio!

  1. Quali sono i tuoi riferimenti musicali? 5 artisti imprescindibili della storia della musica.

FRANCESCO GUCCINI
BEATLES
DAFT PUNK
GIUSEPPE VERDI
AC/DC….facciamo 6 con i PINK FLOYD.

  1. Come ti sembra la scena musicale di Parma?

Non esprimo ne’ giudizi, ne’ impressioni, ne’ sulla mia citta’ ne’ sui miei “colleghi”….come disse Brunetta “eeeee non si interrompe un’emozione” ed aggiungo “ e nemmeno si puo’ giudicare”.
Sicuramente auguro a tutti le soddisfazioni piu’ grandi possibili!col cuore! Non conosco ne’ invidia ne’ cattiveria.

  1. Ci parli dei tuoi progetti?

I Figli dei Fuori sono un amore incondizionato, un figlio , amicizia, verita’……e’ tutto naturale, spontaneo e sono circondato da persone tanto strane quanto belle…E’ un progetto di casa piu’ che di lavoro, sono fratelli tutti piu’ vecchi!! GIGI BIANCHI ALLA BATTERIA, ANDREA CLERICI AL BASSO, ALESSANDRO BERNARDI E DAVIDE MARCHETTI ALLE CHITARRE……

poi ci sono cose parallele dove ci si cimenta… Ci sono cose che in moltissimi conoscono, ma che non sanno che ho scritto io….e desidero continui ad essere cosi’: non importa chi lo dice, importa cosa si dice…e come si dice!!

Abolirei il diritto d’autore e metterei il diritto di emissione e diffusione alla pari.

  1. Se potessi avverare un desiderio quale sarebbe?

Uno stadio che cantasse una mia canzone al posto mio, e subito dopo la pace nel mondo, fumandomi uno spinello con papa Francesco (uomo).

SUCCESSO….lo dice la parola stessa: e’ gia’ passato: e’ successo. Baci

Grazie mille Matteo
Confermi la regola che le persone interessanti e speciali non sono mai banali e non temono il giudizio ed il biasimo di nessuno.
Continua sempre cosi!

 

 

gilbertcerbara

luglio 30th, 2017

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *