Uncategorized

Parole da ascoltare 2017 – Quattro incontri-concerto Auditorium del Carmine – Eddy Lovaglio

Parole da ascoltare 2017 – Quattro incontri-concerto Auditorium del Carmine – Eddy Lovaglio

Parole da ascoltare 2017
Dal 25 febbraio al 6 Maggio 2017 quattro incontri-concerto da Monteverdi
a Paolo Castaldi passando per Mia Martini.

La rassegna organizzata dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito”, ed in particolare dai docenti Anna Mancini e Michele Ballarini, volta a presentare le ultime novità editoriali in ambito musicale, avrà inizio il 25 febbraio. Ogni appuntamento letterario e concertistico si terrà all’Auditorium del Carmine con ingresso gratuito a cadenza mensile al sabato pomeriggio (ore 17.00). I quattro appuntamenti oltre alla presentazione, da parte degli autori, di libri e pubblicazioni, vedranno in scena allievi e docenti del conservatorio per l’esecuzione di un programma musicale a tema.
Il M° Riccardo Ceni, direttore del Conservatorio “A. Boito”, afferma che ormai questa rassegna, giunta alla IV edizione, <<si può considerare un’attività istituzionale in quanto coinvolge diverse forze in seno al conservatorio e la partecipazione del pubblico denota l’interesse che si è creato per questi incontri-concerto che presentano un repertorio vario: dalla musica rinascimentale a quella contemporanea>>.
I primi due incontri riguardano la voce: un excursus che va dagli inizi dell’opera lirica al musical e fino al Pop.

Sabato 25 febbraio si inizia con Paola Cadonici, pedagogista, psicoterapeuta e logopedista: attraverso i suoi libri – Il lato oscuro della voce artistica (Roma, Aracne Editrice,2008) e Sulle tracce della voce (Roma, Aracne Editrice, 2014) – l’autrice, affiancata dalla docente Donatella Saccardi, esporrà l’influenza che l’emotività può avere sulla voce e prenderà in esame i problemi vocali del cantante, spesso connessi a dinamiche psicologiche. Seguirà un concerto a cura del Dipartimento di Canto e Teatro dell’Istituto con musiche di Monteverdi, Gluck, Mozart, Rossini, Verdi, Strauss, Schonberg e Bernstein. Mentre sabato 11 marzo, in occasione della Festa della Donna, un omaggio a Mia Martini con la presentazione del libro di Salvatore Coccoluto, Mia Martini. Almeno tu nell’universo. L’autore sarà intervistato da Lucia Brighenti. Le trascrizioni a cura del professor Emilio Ghezzi saranno eseguite da un quintetto d’archi, flauto, clarinetto, pianoforte e batteria. Ad esibirsi gli allievi del Corso di Canto Popular del Conservatorio.
Gli ultimi due incontri saranno invece dedicati alla musica contemporanea e alla musica da camera: sabato 8 aprile la presentazione del libro di Paolo Castaldi, Nuovi testi e variazioni senza tema, introdotto da Giordano Montecchi e Michele Ballarini e con il concerto del Gruppo di Musica Contemporanea del “Boito”, diretto da Danilo Grassi. L’ultimo incontro del 6 maggio prenderà in esame gli scritti di Dimitri Shostakovich, Trascrivere la vita intera. Lettere 1923-1975, presentati dal curatore Enzo Restagno con Pierpaolo Maurizzi e Michele Ballarini. Brani scelti di Shostakovich saranno interpretati dall’Ensemble del Biennio specialistico di Musica da Camera preparato da Pierpaolo Maurizzi: un trio e un quintetto, il primo relativo alle composizioni giovanili ed il secondo a brani composti nella piena maturità.

Dal canto alla musica da camera e musica d’insieme: una rassegna che coinvolge tutti i dipartimenti del conservatorio, ma anche – come afferma il professor Michele Ballarini – l’occasione per sottolineare la grandezza di un artista come Paolo Castaldi, con un linguaggio difficile da decifrare e con le sue composizioni provocatorie del Novecento Musicale che saranno rappresentate con una performance (8 aprile) alquanto bizzarra; così come emergeranno elementi interessanti della vita di Shostakovich (6 maggio) attraverso le sue lettere, aspetti non propriamente musicali e curiosità di ogni tipo.
Per informazioni sulla rassegna “Parole da ascoltare”: www.conservatorio.pr.it

gilbertcerbara

febbraio 27th, 2017

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *